Come i Knicks possono rendere il 2019 il loro anno Zen nell’NBA

La stagione NBA 2018-2019 è stata un periodo di ricostruzione approssimativa per i Knickerbocker, ma una solida pianificazione può aiutarli a riprendersi la prossima stagione

È stato un anno su e giù (principalmente in calo) per la stagione 2018-2019 di New York Knicks. Il roster più giovane della lega sente i crescenti dolori di imparare a giocare a basket professionale. Finora, sono la risata della lega con la percezione che i Knicks non riusciranno mai o faranno bene indipendentemente da ciò che fanno. Nonostante il fatto che il team sia in piena modalità di ricostruzione e stia facendo esattamente ciò che la gente ha chiesto loro di fare, stanno ancora ricevendo critiche schiette anche per la ricostruzione.

1.) Sii come l’acqua: rimani fermo e fluisci solo con la corrente (pazienza se non ti sei preso)

Il grosso problema con i Knicks negli ultimi due decenni è che l’organizzazione ha preso decisioni basate sulla reazione e non su una corretta valutazione analitica. Fare scambi per fare affari, offrire contratti massimi a talenti nascenti / mediocri, o licenziare e assumere allenatori e direttori generali fuori dallo “skazoo” ha paralizzato questa organizzazione per molti anni. Non c’è nessuna vera fretta di diventare contendenti al campionato nel 2019. Devi solo migliorare il roster e gli schemi di gioco.

È abbondantemente chiaro che la maggior parte di questi giocatori non farà parte della squadra il prossimo anno e il talento probabilmente migliorerà dato il mercato delle agenzie libere che entrerà nel 2019. I Knicks dovrebbero valutare quali dei futuri agenti liberi dovrebbero essere mantenuti e quali dovrebbero essere lasciarsi andare o scambiare. Non essere così affrettato a fare uno scambio o tagliare un giocatore semplicemente perché o ai fan non piace lui o vuoi un giocatore più appariscente che non aggiunga alcuna sostanza reale.

Un buon esempio sono le recenti voci dilaganti secondo cui i Knicks stanno cercando di spostare Frank Ntilikina e Tim Hardaway Jr. per le guardie di Dallas Mavericks di Dennis Smith Jr. e Wes Matthewss. Sulla carta, sembra un buon affare. Scambia una scelta della lotteria del 2017 con un’altra che sembra adattarsi allo stile di Fizdale di “guardia aggressiva e golosa” e Wes Matthews potrebbe essere esonerato e ciò libererebbe più spazio sul cappello per una corsa a Kevin Durant o Kawhi Leonard. Tuttavia, se guardi sotto la superficie ci sono molte cose sbagliate qui. Per cominciare, il capo allenatore del Mavs Rick Carlisle è diventato frustrato dalla mancanza di sforzi difensivi di Smith e dallo stile “pallido” del basket in cui avrebbe ignorato le giocate di Carlisle e avrebbe commesso l’offesa come voleva; disobbedire al suo allenatore e non muovere la palla. L’ultima cosa di cui i Knicks hanno bisogno è un tappo che non può difendere. Certo, è estremamente atletico e sicuramente otterrà secchi ma senza una vera guardia del punto che può essere una tripla minaccia di un facilitatore, marcatore e solido difensore, che mette i Knicks in una posizione già compromettente e non sarebbero migliori di da dove hanno iniziato. Questo non vuol dire che Smith non abbia un posto nell’NBA (lo fa davvero) ma ha bisogno della palla nelle sue mani per prosperare e questo sarà dannoso per la squadra in cui tutti sanno che la palla sarà nelle mani di KP, Knox e Hardaway per la maggior parte del tempo.

Ntilikina molto probabilmente non sarà una guida competente fino al suo quarto anno in campionato (come previsto dalla maggior parte degli scout). È già un difensore migliore di Smith e ha un vantaggio in altezza rispetto alla maggior parte delle guardie NBA (ora è elencato come 6’7 “). Frank deve prendere spunti da grandi guardie come Patrick Beverley, Marcus Smart o Shaun Livingston: guardie difensive che usano il loro telaio e la loro altezza a loro vantaggio per segnare e giocare in difesa. Non avrà mai il tipo di motore posseduto da Emmanuel Mudiay o Trey Burke e non è un guardiano con il punteggio alto come Smith ma può ancora essere efficace ed essere il tipo di un giocatore che può avere un grande impatto su un campionato se viene prestata la dovuta attenzione al suo sviluppo e mostra la spinta e la maturazione per migliorare.

Per quanto riguarda Hardaway, mentre sarebbe un sogno diventato realtà rimuovere il suo contratto e scambiare kicker, Carlisle non sarebbe così incline ad accoglierlo. Carlisle è un allenatore della NBA della vecchia scuola e richiede ai giocatori di giocare in un certo modo. Inoltre, ho appena detto che ha un kicker commerciale. I Mavs sarebbero davvero investiti nel pagare un extra per un giocatore che si adatta meglio come seconda o terza opzione di punteggio? Per qualsiasi motivo quel piccolo dettaglio nel contratto di Hardaway scivola nella mente degli sportivi che pensano che muoversi Hardaway possa venire facilmente (anche se dovessero attaccare le scelte … che i Knicks non dovrebbero, in nessun caso, NON fare). Hardaway non è stato riportato all’opzione di punteggio n. 1. È stato costretto a ricoprire questo ruolo dal momento che il vero miglior marcatore e miglior giocatore della squadra, Kristaps Porzingis, è attualmente in riabilitazione dalla sua lacrima ACL un anno fa. Era il regista secondario nella squadra dello scorso anno e stava facendo un ottimo lavoro in quel ruolo fino a quando non si è fatto male e il peso delle responsabilità segnate è caduto in grembo a KP ed è diventata un’esperienza estenuante per il “Latvian Unicorn” di New York. indietro, insieme a Kevin Knox e Alonzo Trier in erba, così come le prospettive della lotteria futura e le firme degli agenti liberi chiave, che si aspettano che i compiti di punteggio di Hardaway diminuiscano. Quindi non c’è bisogno di affrettarsi a scambiarlo.

2.) Costruisci la tua vita su coerenza ed equilibrio (dimettiti da Porzingis)

Questo è un gioco da ragazzi. Porzingis è la pietra angolare del franchising e dovrebbe essere trattato come tale. Anche con il suo infortunio, è il miglior giocatore della squadra e l’ago si muove quando è in campo. Ti stai vedendo da solo con lui che è fuori per la maggior parte dell’anno. Hanno bisogno di KP. È fondamentale che i Knicks mantengano un elenco coerente e non lo ribaltino ogni singolo anno come hanno fatto in passato. Per la prima volta da molto tempo, la squadra ha un assortimento di giovani prospettive su cui costruire accanto a un giocatore stellare. Per ora, hanno il controllo su giovani talenti come Ntilikina, Hardaway, Knox, Trier, Damyean Dotson e Mitchell Robinson. Anche la loro futura scelta della lotteria dovrebbe essere nel mix.

Mentre ci sono voci sull’insoddisfazione di KP per l’organizzazione, è improbabile che partirà presto. Per cominciare, sarebbe una brutta mossa se firmasse un contratto di un anno e diventasse un agente libero la stagione successiva. C’è una buona probabilità che possa ferirsi di nuovo e non riuscirebbe a contrarre un grosso contratto come farebbe con i Knicks. Dato che possiedono i suoi diritti di Uccello, potrebbero eguagliare qualsiasi offerta che una squadra gli lancia e sarebbero dannati (senza imprecare) per lasciare che il loro Angelico Lettone Wonderman si allontani da loro. Inoltre, nel caso in cui non fosse contento del modo in cui le cose stanno andando, potrebbe firmare un contratto massimo e forzare uno scambio in seguito se le cose non stanno progredendo come ritiene che dovrebbero.

3.) Avere un piano di emergenza se tutto il resto fallisce (guarda le altre prospettive della lotteria oltre a Sion)

Il premio gioiello del Draft NBA 2019 è senza dubbio Zion Williamson. Ogni fanatico di basket lo sa. Tuttavia, c’è una possibilità molto reale, molto spaventosa, molto presuntuosa (okay forse non quella apocalittica) che i Knicks potrebbero non essere abbastanza fortunati da ottenere Sion. Negli ultimi anni i Knicks hanno rovinato le loro possibilità della lotteria e non si sono conclusi con le migliori prospettive che desideravano. Karl Anthony Towns era la prospettiva ideale nel Draft 2015 dell’NBA, ma i Knicks finirono per raccogliere il quarto e abbiamo ottenuto Porzingis. Avrebbero potuto facilmente finire con la prospettiva sbagliata, ma sfortunati e ottenere una legittima All Star nella squadra. Questo grazie a un corretto scouting. L’organizzazione ha uno dei migliori scout nel settore in grado di trovare talenti. Quindi dovranno fare i compiti e accertarsi di trovare il miglior “Prospetto Plan B” disponibile. I mendicanti non possono essere elettori, quindi dovranno trovare qualcuno che possa immediatamente fornire un impatto positivo sulla squadra che porterà alle vittorie. Fortunatamente per i Knicks, sono un assortimento di prospettive che potrebbero essere utili alla squadra se redatte.

Allegato A:

4.) Tieni una mente chiara quando fai delle scelte che cambiano la vita (non inseguire solo Kevin Durant in libera agenzia)

Abbiamo sentito le voci e letto gli articoli di clickbait sulla possibilità che Kevin Durant tenga d’occhio entrambe le squadre di New York (in realtà uno, ma Robin Lundberg di Sports Illustrated ha suggerito molto convincentemente che Durant dovrebbe dirigersi a Brooklyn dal momento che hanno il salto inizia sulla ricostruzione e ha già un nucleo giovane in atto). Sebbene sia un bel sogno, nulla è garantito e l’unica persona che sa dove sta andando Durant è Durant. A meno che i Knicks non desiderino ripetere “la Decisione” nell’estate 2010, sarebbe meglio tenere una mente aperta sul mercato delle agenzie libere e vedere quali giocatori la squadra potrebbe aggiungere per migliorare il roster. C’è una cornucopia di atleti di alto livello che i Knicks possono aggiungere all’elenco il prossimo anno. Non devono necessariamente essere [inserire qui il nome della superstar] per avere successo fuori stagione.

5.) Impara dagli altri e presta attenzione alle lezioni che hanno vissuto (guarda le persone attraverso l’East River e vedi cosa hanno fatto bene)

Nel lontano 2012, i fan dello sport di New York pensavano che avrebbero avuto due squadre di basket playoff che avrebbero combattuto per la supremazia e avrebbero affrontato l’allora Miami Heat, simile a un Titano, per il campionato NBA. Poi sono successe decisioni sbagliate e costano a entrambi i franchising la loro identità, reputazione e il loro futuro. Avanzando rapidamente verso il 2019, le reti sono attualmente al 7 ° posto nella corsa ai playoff della Eastern Conference, hanno dato una seconda possibilità ai giocatori che cercano di ricostruire la loro carriera come D’Angelo Russell, Spencer Dinwiddie e Joe Harris mentre aggiungono giovani prospettive per svilupparsi come Caris LeVert e Jarrett Allen e con abbondanza di spazio sul cappello. È divertente considerando che a un certo punto c’erano rappresentanti dei media di New York che erano pronti a chiamare il capo di Sean Marks (insieme al capo allenatore Kenny Atkinson) e il suo lento processo di ricostruzione. Ora all’improvviso si comportano come se sapessero da sempre che era un uomo con un piano e sono i Knicks che sono completamente persi e non hanno idea di quello che stanno facendo. Questo è ciò che la vittoria fa per te.

Poi:

Adesso:

In che modo Marks ha tolto un piede del genere nonostante il costante lamento e le critiche? Ha aderito ai suoi piani e si è rifiutato di aderire alla pressione pubblica. Ha dato ad Atkinson la libertà di allenare la squadra, comunque lo ritenesse opportuno. Ha analizzato quale giocatore potrebbe essere parte del futuro e chi doveva essere lasciato andare. Si assicurò di portare ragazzi di alta cultura del QI come Jared Dudley e DeMarre Carroll per insegnare ai giocatori più giovani il valore del duro lavoro, fare giochi intelligenti e giocare con forza. Ha operato con astuzia operazioni che hanno ottenuto prospettive di talento come Rodions Kurucs e Džanan Musa. Tutti questi fattori hanno avuto un ruolo nell’attuale iterazione delle reti che vediamo oggi.

I Knicks possono imparare dai loro rivali in termini di mantenimento della pazienza e di fare mestieri accorti per costruire il loro successo. Ad esempio, possono scambiare Noah Vonleh ed Enes Kanter con scelte o scambiare Courtney Lee con un altro giocatore per lo spazio limite o una prospettiva giovane da sviluppare. Perry ha chiarito che è disposto a fare il possibile per costruire un contendente di successo e in passato ha fatto scambi intelligenti (esempio: il commercio di Carmelo Anthony si è manifestato a Mitchell Robinson). Se potesse continuare a fare mosse del genere, l’organizzazione sarebbe in una buona posizione per il futuro.