Oltre un atleta

Mentre guardiamo il mondo oggi, sappiamo che le cose cambiano continuamente e possibilità sconosciute sono ovunque. Il mondo dello sport è grande e ci sono così tante cose che accadono in giorni, ore, settimane e anni messi in attività. Rimanendo coinvolti nella realtà della nostra vita, spesso ci manca il pensiero di come lo sport abbia avuto un impatto su quello di un altro. Come atleta è umiliante guardare indietro e ricordare come tutto è iniziato.

La prima palla che hai mai preso, beh per alcuni è una cosa irrealistica da ricordare, ma per altri è impossibile da dimenticare. La ragazza che ha raccolto questa palla non ha iniziato come l’atleta più talentuoso, ma invece ha deciso di diventare l’atleta più talentuoso.

Fu quell’allenatore che la prese da parte e la fece capire in giovane età che avrebbe dovuto lavorare sodo, forse anche più duramente della maggior parte, per essere l’atleta che voleva così tanto essere. Senza questo momento, senza questa palla, senza questo allenatore, la storia di questo atleta potrebbe non esistere mai. Quindici anni dopo e questa ragazza è ora in competizione al massimo livello offerto. La crescita in quei quindici anni di sport non è paragonabile a una ragazza che non è mai stata coinvolta. Nel corso degli anni vedi cose all’interno dello sport che ami cambiare così tanto, nel bene o nel male, e non smetti mai di crescere come persona per questo. Non ci sarà mai un tempo nella cultura americana in cui lo sport rimanga lo stesso e nulla al suo interno si evolve in qualcosa di nuovo. Dagli aggiornamenti costanti di commozione cerebrale alla nuova tecnologia che ci consente di testare più che mai e più specificamente a questa storia il recente cambiamento di distanza per i giocatori di softball a passo veloce da lanciare dal tumulo alla piastra di casa. Ci sarà sempre qualcosa di nuovo e ci sarà sempre qualcosa di meglio.

Il giorno dopo quella conversazione con quell’allenatore rimase impegnata nello sport. L’inizio è stato duro e non sempre ha fatto le migliori squadre o anche tutte le squadre. Ha fallito, ancora e ancora, e ancora. Si è trovata faccia a faccia con il pensiero di smettere e diventare solo qualcuno che si concentra esclusivamente sugli accademici e si chiede sempre cosa potrebbero essere diventati atleticamente. Sebbene il pensiero esistesse quasi tutti i giorni, si è esercitata un po ‘più a lungo e ha provato un po’ più difficile della sua competizione. Ci sono voluti anni per diventare anche una prospettiva varsity della High School. Quando la possibilità era in vista, il duro lavoro è continuato e non c’era nulla che potesse impedire a questo atleta di fare squadra. La matricola della High School ha ottenuto la maglia varsity, ma non era orgogliosa di indossarla solo in panchina. L’anno si concluse e si promise che sarebbe stata la brocca di partenza per il prossimo anno. Era una promessa che non si sarebbe mantenuta, e quella che avrebbe fatto perdere a questo giovane atleta il tempo con gli amici, la famiglia e persino il suo lavoro estivo. Il suo secondo anno in cui si sono svolte le prove è valsa la pena, però, quando ha battuto l’asso Wildcats. Il secondo anno aveva un anno di cui si sarebbe parlato, e uno che avrebbe fatto sì che gli allenatori del college iniziassero a girare la testa. Le chiamate arrivarono e la visione per l’atleta divenne ancora più grande. Qualcosa che una volta pensava fosse solo un sogno lontano dalla sua portata diventa qualcosa che poteva quasi sentire sul palmo delle sue mani. Questo è quando le persone si insediano, riposano e costeggiano. È qui che questa storia è diversa perché una volta che questo atleta ha dato un’occhiata al prossimo livello di competizione, sapeva che voleva giocare al più alto di tutti. Senza alcuna divisione che offro ancora, decise che avrebbe fatto un altro obiettivo per se stessa. Dopo il suo ultimo anno di softball avrebbe avuto almeno una divisione che offro. La gente rideva di questo pensiero, persino i suoi stessi consiglieri. Le persone che avrebbero dovuto cercare il suo miglior interesse incoraggiavano la mediocrità. Per un atleta come questo, ciò ha reso il compito più attraente. L’anno junior andava e veniva, ma non senza tre offerte DI. La bambina che raccolse la sua prima palla a soli sette anni si impegnò in una scuola di divisione I e sorrise con i pochi che avevano creduto in lei per tutto il tempo. La storia non finisce qui, perché un atleta come questo si nutre di successo. Ovunque si trovi, ovunque vada, avrà successo. Questo è quello che era quando ha frequentato la sua scuola di quattro anni. Un accademico tutto americano oggi, e questo è solo uno dei suoi successi.

C’è successo nel non arrendersi mai e nel rifiutarsi di essere nella media. C’è qualcosa da dire su qualcuno che sa che non gli è stato dato tutto il talento del mondo e compete ancora con i migliori atleti della divisione I livello. È iniziato con quella bambina che ha preso una palla per la prima volta ma l’ha presa molto sul serio. È cresciuta e ha visto cosa ci voleva per diventare l’atleta che voleva essere. Questo va oltre l’atleta, ma diventa più sulla persona.

“Il fallimento non era un’opzione, quando vuoi qualcosa di abbastanza brutto non c’è letteralmente nulla che possa fermarti.” È una visione a tunnel che non può essere definita. Era il modo in cui era cresciuta e le persone che aveva intorno a lei per tutto il tempo. Sta imparando che non sarai sempre perfetto, ma alla fine ti assicurerai di essere soddisfatto di quanto ti sei avvicinato. Il successo è stabilire obiettivi e vedere che li stai raggiungendo. Il successo è efficace nel tuo sport mentalmente e fisicamente. Il successo è imparare su te stesso ogni giorno e la capacità di accettare la persona che sei in modo da poter diventare la persona che vuoi essere. Attraverso tutto questo successo troverai una donna che avrà successo nella sua scelta di carriera perché utilizzerà la sua spinta competitiva che ha imparato dallo sport, nel suo lavoro ogni giorno. Ci sono storie di altre persone che hanno vissuto lì la vita con le lotte e hanno avuto molto successo a modo loro attraverso quelle lotte. Troviamo ispirazione in quelle persone e per questo atleta ne ha trovata una che l’ha aiutata nel suo viaggio. La storia di quella vita dell’uomo e le parole che dà agli altri hanno creato la persona che è la storia che sto raccontando oggi. I suoi discorsi motivazionali sul suo successo sono reali e stanno cambiando la vita. Il mondo dello sport è ampio e ci sono così tante cose che accadono in giorni, ore, settimane e anni messi in attività.

Progetto medio HPHE 3980