I 5 migliori giochi da tenere d’occhio – 28 gennaio – 3 febbraio

L’elenco di questa settimana presenta tre dei primi 25 match-up, incluso un incontro tra il n. 2 UConn e il n. 3 Louisville. Prima di arrivare alle partite di Her Hoop Stats da guardare, dai un’occhiata ai risultati delle partite della scorsa settimana.

  • Missouri 65, Carolina del Sud 79
  • Notre Dame 77, Tennessee 62
  • Stato del Michigan 77, Michigan 73
  • Baylor 74, Oklahoma 53
  • UCF 57, UConn 93

I 5 migliori giochi di Her Hoop da tenere d’occhio per questa settimana:

West Virginia al 12 ° Texas – 1/28 alle 20:00 ET (FS1)

La West Virginia si reca in Texas per il secondo incontro di questo mese. Nel loro primo match-up, gli Alpinisti hanno portato a metà campo, ma non sono stati in grado di tenere il passo con i Longhorns nella seconda metà e sono caduti 70-58. Le squadre hanno valutazioni simili su Her Hoop Stats (26 per la Virginia dell’Ovest e 20 per il Texas), ma la Virginia dell’Ovest ha perso contro quattro delle cinque squadre HHS Top 50 che hanno affrontato mentre il Texas ha perso solo due delle loro sei partite HHS Top 50 .

La Virginia dell’Ovest ha visto molti cambiamenti nel roster, con Katrina Pardee a causa di un infortunio alla caviglia, Kysre Gondrezick che gioca solo cinque partite per motivi personali e trasferisce Lucky Rudd che ottiene l’ammissibilità dopo il semestre autunnale. Gli alpinisti sono stati molto efficaci sulla difensiva, tenendo i loro avversari a 76,1 punti per 100 possedimenti, il terzo nel paese. Oltre a limitare i loro avversari a soli 0,84 punti per tentativo di punteggio, che si colloca al nono posto nel paese, ottengono anche un furto sul 14,2 percento dei possedimenti del loro avversario, al 28 ° posto. Tre alpinisti attivi in ​​media almeno 1,5 rubate per partita: Tynice Martin, Naomi Davenport e Rudd.

Il Texas ha anche una forte difesa, limitando i propri avversari a soli 0,90 punti per tentativo di punteggio e tiro al 36,5 percento, entrambi tra i primi 15 percento nel paese. Si classificano al terzo posto nel tasso di rimbalzo totale, afferrando il 58,7 per cento delle opportunità di rimbalzo. Joyner Holmes, che è tornato in campo a dicembre dopo un intervento chirurgico alla caviglia, si colloca tra i primi cinque per cento dei giocatori nel paese con un tasso di rimbalzo offensivo (13,1%). Sug Sutton guida la squadra in modo offensivo con 13,1 punti e 5,5 assist per partita, ma ha molto aiuto. Danni Williams, Jatarie White e Holmes hanno una media di punti a doppia cifra per partita e Destiny Littleton ha una media di 9,7 punti per partita. Questa offesa equilibrata si è rivelata troppo difficile da gestire per il West Virginia nel loro ultimo incontro.

# 16 South Carolina al # 19 Kentucky— 1/31 alle 18:30 ET (SEC Network)

I Gamecocks si dirigono verso Lexington in questa battaglia della SEC. La Carolina del Sud ha un punteggio di 5–1 in una conferenza e il Kentucky di 4–3. Entrambe le squadre hanno forti offese, con i Gamecock che hanno una media di 104,2 punti per 100 possedimenti e i Wildcats con una media di 104,1 punti per 100 possedimenti. Sintonizzati per vedere se la difesa del Kentucky, che ha limitato gli avversari a 80,3 punti per 100 possedimenti, può rallentare il punteggio della Carolina del Sud.

La squadra di Dawn Staley ha lottato all’inizio della stagione, ma ha fatto un passo offensivo distribuendo il tempo di gioco a un numero di giocatori. Mikiah Herbert Harrigan ha segnato a doppia cifra in ciascuna delle loro partite della SEC, ma anche Tyasha Harris, Te’a Cooper, Alexis Jennings e Bianca Cuevas-Moore hanno contribuito in maniera decisiva. Cerca i gamecock per trascorrere una grande serata sul vetro offensivo. Valutano tra i primi 10 per cento nel tasso di rimbalzo offensivo (38,9%) mentre i Wildcats sono nel 30 per cento inferiore nel tasso di rimbalzo difensivo (65,0%).

Il Kentucky ha un vantaggio difensivo, permettendo solo 57,3 punti per partita. I gatti selvatici eccellono nel forzare fatturati; i loro avversari girano la palla con il 27,5 percento dei possedimenti, che è il terzo più alto tasso di turnover dell’avversario nel paese. Sia Rhyne Howard che Taylor Murray sono tra i primi tre per cento dei giocatori in furti per partita, e i Wildcats rubano la palla al 15,8% dei possedimenti dell’avversario. Dovranno affrontare una sfida contro i Gamecock, che girano la palla solo sul 16,1% dei loro averi, che si colloca nella top 10 per cento nella divisione I.

# 2 UConn a # 3 Louisville— 1/31 alle 7:00 pm ET (ESPN)

Non perdere UConn e Louisville in lotta per la posizione nei sondaggi su ESPN. L’unica sconfitta di ogni squadra in questa stagione è arrivata nelle mani di un’altra top-cinque, con UConn che è caduto a Baylor e Louisville a Notre Dame. Entrambi hanno dominato offensivamente; gli Huskies hanno una media di 115,7 punti per 100 possedimenti e i Cardinali sono vicini con 112,4 punti per 100 possedimenti. Guarda se il punteggio della squadra di UConn e la formidabile difesa possono battere l’offesa di Louisville guidata dalla guardia senior Asia Durr.

La difesa di UConn è stata potente in questa stagione. Hanno limitato i loro avversari a 0,80 punti per tentativo di segnare, secondo tra le squadre della Divisione I e 76,0 punti per 100 possedimenti. Conducono anche il paese in modo disgustoso, commettendo un fallo su appena il 16,8 per cento dei beni. Offensivamente, si basano su un punteggio equilibrato. Cinque giocatori hanno una media di punti a doppia cifra per partita: Katie Lou Samuelson (18.8), Napheesa Collier (18.6), Crystal Dangerfield (12.9), Megan Walker (12.9) e Christyn Williams (11.1). Tutti e cinque si classificano anche tra i primi 10 per cento dei giocatori in punti per tentativo di punteggio. Con la quinta percentuale di field goal effettiva più alta di tutte le squadre del paese (55,3%), UConn è difficile da fermare.

Louisville è anche una potenza offensiva, posizionandosi al quarto posto in punti per tentativo di punteggio (1,16) e ottavo in percentuale di goal in campo effettivo (54,8%). Contrariamente a UConn, l’offesa di Louisville si basa fortemente su un giocatore, la superstar Durr. Il 31,3 percento delle commedie quando è a terra con Durr che spara, si mette in linea o fa un giro d’affari; questo tasso di utilizzo è tra i primi due per cento dei giocatori a livello nazionale. Durr è stato un capocannoniere efficace, classificandosi tra i primi 1 percento dei giocatori con 21,1 punti per partita e tra i primi 10 percento con 1,17 punti per tentativo di punteggio. La difesa soffocante di UConn cercherà di limitare il suo punteggio e fare in modo che i Cardinali facciano affidamento sul resto del loro elenco.

Arizona a # 21 Arizona State – 2/1 alle 20:00 ET (rete Pac-12)

La prima delle due battaglie Pac-12 nella lista di questa settimana presenta due squadre che sono strettamente abbinate in punti per 100 possedimenti (101,3 per Arizona e 102,7 per Arizona State) e punti dell’avversario per 100 possedimenti (86,9 per entrambe le squadre). Le squadre hanno record simili, ma il programma dell’Arizona State è stato molto più impegnativo, classificandosi al quinto posto nella percentuale di vittorie medie degli avversari (65,1%). Aspettati una battaglia difensiva con ciascuna squadra che cerca di contenere il segnapunti dell’altra.

Offensivamente, i Wildcats fanno molto affidamento sul secondo anno della maglietta rossa Aari McDonald, che si è trasferito da Washington l’anno scorso. Quando è a terra, il 38,0 per cento delle giocate in Arizona termina con i suoi tiri, arrivare in linea o girare la palla. Questa è la terza percentuale di utilizzo più alta nel paese. Ha una media di 25,2 punti per partita, la terza nel paese e il doppio della media di qualsiasi altro giocatore della squadra. Assiste il 29,1 per cento degli obiettivi sul campo dei suoi compagni di squadra, il cinque per cento a livello nazionale.

Kianna Ibis guida l’attacco di Sun Devils, con 14,3 punti a partita. Ha una media di 1,07 punti per tentativo di punteggio con il 28,3 percento di utilizzo. Di recente ha aumentato il suo punteggio, accumulando più di 20 punti in quattro delle ultime sette partite, cosa che aveva fatto solo una volta in precedenza nella stagione. L’Ibis dovrà produrre offensivamente contro una dura difesa dell’Arizona affinché i Sun Devils possano emergere in vetta. Nel loro ultimo incontro, McDonald ha collezionato 24 punti mentre l’Ibis è stato tenuto a 11; L’Arizona ha vinto 51–39.

# 14 Utah a # 9 Oregon State— 2/3 alle 3:00 pm ET (Pac-12 Live Stream)

Con entrambe le squadre 7–1 in conferenza, questa resa dei conti tra Utah e Oregon State avrà grandi implicazioni per la classifica Pac-12. Utah e Oregon State hanno entrambi infrazioni molto efficienti, classificandosi tra le prime 10 squadre del paese in percentuale di goal in campo (48,5% e 48,8%, rispettivamente) percentuale di goal in campo effettivo (55,0% e 57,0%) e punti per tentativo di punteggio ( 1.15 e 1.18).

Utah ha aperto il sondaggio top 25 AP per la prima volta dal 2008 la scorsa settimana. Rimasero imbattuti fino all’inizio di gennaio quando persero di soli due punti contro lo Stato dell’Arizona e l’anziano Daneesha Provo subì un ACL lacerato. Da allora hanno vinto tutti e sei i loro giochi, incluso uno sconvolto per Stanford. Saranno sfidati dal numero 4 dell’Oregon prima di dirigersi verso i Castori. Megan Huff senior da 6’3 è in testa alla squadra segnando, con una media di 19,7 punti per partita, classificandosi al 29 ° posto nel Paese e 1,21 punti per ogni tentativo di punteggio, classificandosi 140 °.

Junior Mikayla Pivec e la seconda maglia del secondo anno Destiny Slocum guidano il reato dell’Oregon State. Entrambi si posizionano tra i primi 10 per cento dei giocatori della divisione I in punti per partita, assist per partita e punti per tentativo di punteggio. I castori sono forti dal perimetro, sparando il 42,1 per cento da tre, primi nella nazione. All’altra estremità del campo, Pivec e Taya Corosdale sono entrambi tra i primi due per cento a livello nazionale in rimbalzi difensivi per partita, con una media rispettivamente di 6,7 e 6,5. Guarda per vedere se riusciranno a fermare la serie vincente dello Utah.